ASSISTENZA - Essica Srl Macchine ed impianti per pastifici - Fresh and Precooked Pasta Lines

1Richiedi le credenziali a info@essica.it
2Verifica la tua email
3Inserisci nel LOGIN le tue credenziali

Per qualsiasi problema inviaci una email a info@essica.it. Grazie!

Orario uffici

Lunedì-Venerdì  9:00AM - 12:00AM
                      14:00PM - 17:00PM
Sabato solo su appuntamento!

CREA IL TUO ACCOUNT

*

*

*

*

*

*

HAI PERSO LA TUA PASSWORD?

*

Venerdì, 11 Novembre 2016 00:00

SPIRAX 385 4-6-12 ASEPTIC

Patent Pending Patent Pending
Schema tecnologico Schema tecnologico

Torre a spirale per il trattamento termico in modalità asettica di pasta fresca, pasta fresca ripiena, ideale per pastifici che esigono elevati standard qualitativi con alta efficienza, affidabilità e flessibilità in poco spazio.

La nostra particolare tecnologia, in questa specifica configurazione asettica, permette di unire all'interno dello stesso impianto una zona di pastorizzazione con iniezione di vapore saturo surriscaldato, una zona di asciugatura ad aria forzata surriscaldata, ed una zona di raffreddamento ad aria forzata senza alcuna interferenza termica tra i vari processi.

La particolare costruzione permette ad un unico nastro, di percorrere una traiettoria spiroidale attorno al tamburo di trasporto, in modo tale da attraversare in modo continuo senza interruzioni tutte le zone di trattamento termico con enormi vantaggi tecnologici e di processo. Inoltre la costruzione monoblocco del telaio permette il trasporto dell'intero impianto su gomma senza oneri di montaggio in loco.

In questa configurazione le varie fasi di processo, pastorizzazione, essiccazione e raffreddamento sono disposte in ordine ascendente, con il duplice vantaggio di agevolare le operazioni di carico del prodotto da trattare sul nastro e di far uscire il prodotto pronto per il successivo confezionamento già in quota. Inoltre questa particolare configurazione asettica oltre a diminuire il passo delle spire del nastro aumentando conseguentemente il tempo di raffreddamento permette il completo monitoraggio dell’atmosfera all’interno dell’impianto.

I principali vantaggi derivanti da questa configurazione si possono così riassumere:

  • Vantaggi tecnologici di processo
    • Il prodotto percorre tutte le fasi di trattamento senza cadute o trasferimenti eliminando sovrapposizioni, rotture o deformazioni tipiche degli impianti tradizionali.
    • Si possono trattare un ampia gamma di paste alimentari anche di consistenti dimensioni o di forme diverse oppure con ripieni molto delicati come ravioloni, tortelloni giganti,cannelloni, ecc.
    • L'ampia superficie del nastro di trasporto permette di avere tempi di trattamento molto lunghi e nel caso di modalità di utilizzo a bassa temperatura, di mantenere quasi inalterate le qualità organolettiche del prodotto a parità di fattore pastorizzante.
    • Il nastro di trasporto durante il funzionamento dell'impianto passa ciclicamente nella zona di pastorizzazione eliminando tutte le contaminazioni da “contatto” che negli impianti tradizionali, sono presenti nei nastri trasportatori o elevatori oppure sul nastro del raffreddatore.
    • La diminuzione del passo delle spire del nastro nella zona di raffreddamento permette un aumento, a parità di altezza dell'impianto, del tempo di raffreddamento del prodotto.
    • Il sistema automatico di pulizia del nastro tramite un'unica pompa a pressione riduce drasticamente l'uso di detergenti e il tempo per la pulizia e la sanificazione del nastro di trasporto.
  • Efficienza termica
    • La zona di pastorizzazione a spire permette un riutilizzo del vapore iniettato nelle spire sovrapposte con un notevole risparmio energetico.
    • La costruzione molto compatta riduce le superfici di dispersione con un notevole rendimento termico.
    • I volumi delle zone interne molto ridotti permettono un diretto scambio termico con il prodotto senza zone morte o spazi inutili per un rapido raggiungimento dei parametri di processo.
    • Il trattamento di asciugatura e di raffreddamento avviene in ambiente asettico costantemente monitorato e controllato per evitare interferenze con l’ambiente esterno.
  • Accessibilità
    • Le 12 porte perimetrali permettono il completo accesso a tutte le parti dell'impianto, sia della zona di pastorizzazione, sia della zona di asciugatura che di raffreddamento, facilitando la pulizia e l'igiene.
    • Tutte le parti elettriche sono poste all'esterno dell'impianto in modo tale che la pulizia interna possa essere effettuata tramite lavaggio ad alta pressione o con l'uso di detergenti schiumogeni.
  • Semplicità meccanica
    • La particolare tecnologia di movimentazione del nastro di trasporto permette di compensare tutte le dilatazioni termiche che si susseguono durante il passaggio tra le diverse temperature senza l'ausilio di ulteriori organi meccanici eliminando pignoni, catene, cinghie e ulteriori parti meccaniche che necessitano di manutenzione periodica.
    • All'interno della zona di asciugatura e di raffreddamento dei particolari ventilatori a flusso trasversale, permettono la ventilazione su tutte le spire con un unico flusso circolare.

 

 

GENERALI
Produzione   150 ÷ 300 Kg/h
Larghezza nastro   385 mm
Stadio PASTORIZZAZIONE
N° spire   4 nr
Sviluppo nastro   27.44 m
Superfice nastro   10.56 m2
Stadio ESSICAZIONE
N° spire   6 nr
Sviluppo nastro   41.16 m
Superfice nastro   15.84 m2
Stadio RAFFREDDAMENTO
N°spire   12 nr
Sviluppo nastro   82.32 m
Superfice nastro   31.68 m2
Dimensioni
Larghezza   4200 mm
Profondità   4200 mm
Altezza   3900 mm
Peso   9600 kg
Consumi
Potenza elettrica installata   12 kW
Read 671 times Last modified on Sabato, 12 Novembre 2016 08:10
TOP